Agri-Europea srl

Azienda Farmagricola

Agri-Europea srl
Torna Indietro

Jupiter R df

Jupiter R df
Marca
sumitomo chemicals
Condizione Fisica
Granuli disperdibili in acqua
Necessario PATENTINO
FormatoPrezzo di ListinoIl tuo Prezzo
2 Kg€ 0,00Effettua l'accesso

Il prodotto è un’associazione di due principi attivi dalle caratteristiche complementari. Il rame è dotato di azione di copertura e resistenza al dilavamento, il Fosetil Alluminio è dotato di sistemia ascendente e discendente e di lunga persistenza d’azione. Jupiter R DF è particolarmente efficace nei confronti delle Peronosporacee e, data la presenza del rame, alle dosi sottoindicate presenta una efficacia battericida collaterale. La formulazione in granuli idrodisperdibili ne rende l’impiego comodo e sicuro per l’operatore

Indicato per le seguenti malattie

Marciume maculatura bruna septoria plasmopara viticola Alternaria del pomodoro(Alternaria solani) septoriosi batteriosi pseudoperonospora cubensis bremia lactucae pseudomonas syringae peronospora della vite septoria lycopersic phytophtora infestans colletotrichum gloeosporioides mal secco degli agrumi deuterophoma tracheiphila phytophtora citrophthora gommosi del colletto Gommosi o marciume(Phytophthora citrophthora) phytophtora cactorum solanacee peronospora del pomodoro xanthomonas campestris bremia spp.


Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato. Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate sull’etichetta del prodotto.
  • Rame metallo (da ossicloruro tetraramico)
    g. 25
  • Fosetil alluminio
    g. 25
  • Coformulanti q.b.
    a 100 g

Le dosi indicate si riferiscono a trattamenti effettuati con attrezzature a volume normale (1000 l/ha per la vite, 1500-1800 l/ha per altri fruttiferi, 600-800 l/ha per colture erbacee (fragola compresa) e ornamentali. Nel caso di impieghi a volume ridotto, adeguare
di conseguenza la concentrazione in modo da mantenere costante la dose distribuita per unità di superficie.

Arancio, Limone, Mandarino, Pompelmo - Antracnosi (Colletotrichum gloeosporioides), Mal secco degli agrumi (Deuterophoma tracheiphila), Allupatura (Phytophtora citrophthora), Marciume o gommosi del colletto (Phytophthora citrophthora): irrorazioni fogliari alla dose di 500 g per 100 litri di acqua in primavera ed in autunno.

Fragola - Marciume del colletto (Phytophtora cactorum): irrorazioni fogliari: intervenire alla dose di 150-320 grammi per 100 litri di acqua effettuando un trattamento in autunno e due in primavera.

Vite - Peronospora della vite (Plasmopara viticola): irrorazioni fogliari preventive alla dose di 250-400 g per 100 litri d’acqua (pari a 2,5-4 kg/Ha) ogni 8-12 giorni. Adottare la dose più alta e gli intervalli più brevi quando le condizioni climatiche ed infettive favoriscono la malattia.

Pero – contro Maculatura bruna alla dose di g 200 per 100 litri d’acqua. Alla caduta delle foglie e al rigonfiamento delle gemme alla dose di 100 g per 100 litri di acqua. Sospendere i trattamenti ad inizio fioritura.

Pomodoro - Alternariosi delle solanacee (Alternaria solani), Peronospora del pomodoro (Phytophtora infestans), Septoria del pomodoro (Septoria lycopersici) - azione collaterale su Batteriosi (Pseudomonas syringae, Xanthomonas campestris): intervenire alla dose di 4-5 kg/ha ogni 8-12 giorni.

Cocomero, Melone - Peronospora delle cucurbitacee (Pseudoperonospora cubensis): intervenire alla dose di 5 kg/ha ogni 8-12 giorni.

Spinacio – Peronospora, Antracnosi, Alternariosi e Septoriosi: intervenire alla dose 3-5 kg/ha nei periodi di maggior rischio infettivo.

Carciofo - Peronospora della lattuga (Bremia lactucae): intervenire alla dose di 4-6 kg/ha ogni 8-12 giorni.

ORNAMENTALI - Peronospora spp. - Bremia spp. (Peronospore delle ornamentali): irrorazioni fogliari preventive alla dose di 400-
600 g per 100 litri d’acqua.

Il prodotto non è compatibile con i formulati a reazione alcalina (polisolfuri, etc.), quelli contenenti Thiram, gli oli e con i concimi fogliari azotati.
Avvertenza: In caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione informare il medico della miscelazione compiuta.

SOSPENDERE I TRATTAMENTI 15 GIORNI PRIMA DELLA RACCOLTA PER CARCIOFO, SPINACIO, COCOMERO, MELONE,
POMODORO, 30 GIORNI PER FRAGOLA, 40 GIORNI PER VITE, 20 GIORNI PER AGRUMI.

SOSPENDERE I TRATTAMENTI 15 GIORNI PRIMA DELLA RACCOLTA PER CARCIOFO, SPINACIO, COCOMERO, MELONE, POMODORO, 30 GIORNI PER FRAGOLA, 40 GIORNI PER VITE, 20 GIORNI PER AGRUMI

Richiedi informazioni su Jupiter R df
Hai dei dubbi su questo articolo? Siamo a tua disposizione puoi contattarci attraverso il modulo di contatti rapido sottostante.

Accetto
Ai sensi dell’art. 13 d. lgs. 196/2003 inviando il presente modulo, dichiaro di aver letto e compreso l'informativa ed esprimo il consenso previsto dall'articolo 23 del Codice al trattamento dei miei dati personali per i rapporti commerciali intercorrenti.