Agri-Europea srl

Azienda Farmagricola

Agri-Europea srl
Torna Indietro

Delegate wdg

Delegate wdg
Marca
Dow AgroSciences
Condizione Fisica
Granuli idrospersibili
FormatoPrezzo di ListinoIl tuo Prezzo
500 gr€ 0,00Effettua l'accesso

Insetticida in granuli idrodispersibili a base di spinetoram, dotato di azione per ingestione e per contatto, per il controllo dei principali parassiti delle pomacee, delle drupacee e dell’olivo

Indicato per le seguenti malattie

carpocapsa eulia Anarsia drosophila suzukii cydia pomonella Eulia della vite(Argyrotaenia pulchellana) cemiostoma ceratitis capitata cydia molesta Tignola orientale del pesco(Cydia molesta | Grapholita molesta) leucoptera scitella psylla pyri prays oleae pandemis spp cydia funebrana capua Tignola dell'olivo(Prays oleae) archips spp Litocollete cidia del susino thrips meridionalis thrips major moscerino asiatico della frutta Tripide migrante del pesco(Taeniothrips meridionalis) Tripide non migrante del pesco(Thrips major) tortrice verde cacecia phyllonoricter spp o psilla del pero cacopsilla del melo cacopsylla melanoneura


Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato. Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate sull’etichetta del prodotto.
  • Spinetoram puro
    g. 25 (250 g/kg)
  • Coformulanti q. b.
    a g.100

Pomacee (Melo, pero, melo cotogno, melo selvatico, nespolo, nespolo del giappone, nashi): è consentito al massimo un trattamento. Dosi riferite ad ettaro con volumi d’acqua di 1200-1500 litri. Contro Carpocapsa (Cydia pomonella), trattare alla schiusura delle uova con dosi di 300-400 g/ha. In caso di aree con livelli di infestazione storicamente molto elevati, inserire il prodotto in uno specifico programma di controllo del parassita. Contro Tortrice verde e Tortrice verde-gialla (Pandemis spp.), Eulia (Argyrotaenia pulchellana), Cacecia (Archips spp.), Capua (Adoxophyes spp.) trattare alla schiusura delle uova o contro le larve della generazione svernante. Dosi di 300-400 g/ha. Contro Tignola orientale del pesco (Cydia molesta), trattare in prossimità della raccolta con dosi di 300-400 g/ha. Contro i Fillominatori delle pomacee Cemiostoma (Leucoptera scitella), Litocollete (Phyllonoricter spp.), trattare alla schiusura delle uova/primissime mine con dosi di 350-400 g/ha. Contro Psilla del Pero (Psylla pyri), trattare in presenza del parassita allo stadio di uova gialle. Dose di 400 g/ha. Il prodotto ha un buon effetto collaterale nei confronti di Cacopsilla del Melo (Cacopsylla melanoneura) eventualmente presente al momento del trattamento contro i parassiti principali.

Drupacee (Pesco, Nettarina, Albicocco, Ciliegio, Susino, Amarena, Mirabolano): è consentito al massimo un trattamento. Dosi riferite ad ettaro con volumi d’acqua di 1000-1500 litri. Contro Tignola orientale del pesco (Cydia molesta), Anarsia (Anarsia lineatella) e Cidia del susino (Cydia funebrana), trattare alla schiusura delle uova con dosi di 300- 400 g/ha. In caso di aree con livelli di infestazione storicamente molto elevati, inserire il prodotto in uno specifico programma di controllo del parassita. Contro Tripide migrante (Thrips meridionalis) e Tripide non migrante (Thrips major) del pesco, Tripide occidentale (Frankliniella occidentalis), trattare alla prima presenza del parassita con dosi di 300-400 g/ha. In caso di aree con livelli di infestazione storicamente molto elevati, inserire il prodotto in uno specifico programma di controllo del parassita. Contro il Moscerino asiatico della frutta (Drosophila suzukii) trattare alla presenza del parassita con dosi di 300-400 g/ha. In caso di aree con livelli di infestazione storicamente molto elevati, inserire il prodotto in uno specifico programma di controllo del parassita. Il prodotto ha un buon effetto collaterale nei confronti della Mosca della frutta (Ceratitis capitata).

Olivo: è consentito al massimo un trattamento. Dosi riferite ad ettaro con volumi d’acqua di 1200-1500 litri. Contro la tignola dell’olivo (Prays oleae), trattare alla presenza del parassita con dosi di 75 g/ha.

il prodotto si impiega da solo.

Sospendere i trattamenti 7 giorni prima della raccolta per melo, pero, melo cotogno, melo selvatico, nespolo, nespolo del giappone, nashi, pesco, nettarine, albicocco, ciliegio, susino, amarena, mirabolano e 21 giorni prima della raccolta per olivo.
 

: in caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione informare il medico della miscelazione compiuta.

Richiedi informazioni su Delegate wdg
Hai dei dubbi su questo articolo? Siamo a tua disposizione puoi contattarci attraverso il modulo di contatti rapido sottostante.

Accetto
Ai sensi dell’art. 13 d. lgs. 196/2003 inviando il presente modulo, dichiaro di aver letto e compreso l'informativa ed esprimo il consenso previsto dall'articolo 23 del Codice al trattamento dei miei dati personali per i rapporti commerciali intercorrenti.